Follow Me

Copyright 2015 D.Rossi Photography All Rights Reserved P.I. 01502790296

RIVERSPECTIVE

fotografi osservati dal Po

D_Rossi-Riverspective2085

Il mio Polesine mi ha visto crescere, ribellarmi attraverso la fuga ed accettare la realtà con il ritorno, nascosto dietro strane fotocamere a volte ritraggo alcuni momenti del grande fiume, re incontrastato e immortale della pianura, le mie visioni racchiudono timori e speranze, stupore e meraviglia, nostalgia e anche vergogna per la capacità umana di disprezzare l’ambiente inquinandolo e lasciandolo poi in totale abbandono.

Non c’è alternativa alcuna se non la convivenza reciproca, rispettare il fiume e guardare avanti, verso il futuro, senza dimenticare la nostra storia.

Davide Rossi

D_Rossi-Riverspective2146I dieci fotografi che hanno preso parte al progetto

Alessandro Bonini, Anna Bennasciutti, Davide Rossi, Maikel Bononi, Marcello Zappaterra, Matteo Albertin, Matteo Barbon, Matteo Migliazzi, Silvio Gianesella, Stefano Toso

Libro acquistabile presso BLURB
RIVERSPECTIVE

Le immagini che riguardano il mio lavoro per Riverspective, sono tutte state realizzate su pellicola 10x12 e sono state poi sviluppate e stampate a mano secondo il sistema zonale su carta fotografica fotosensibile alla gelatina d'argento.

Ho voluto imprimere al mio lavoro un' atmosfera quasi fiabesca, mantenendo un basso contrasto in "low-key" e virando le stampe in "sepia toner". Sono partito proprio con questa intenzione fin dall'inizio, sono molto soddisfatto del risultato ottenuto e del progetto d' insieme, con questa opportunità mi sono ancora una volta avvicinato al Po senza annoiarlo.


Il Po nella sua Monument Valley

Il fiume Po rappresenta una immensità.

Storica, naturale e culturale.

Queste immagini eseguite sfruttando la tecnica fotografica del Sistema Zonale, sono state realizzate dal 2004 al 2012, rappresentano una visione caratterizzata da pellicola e camera oscura. Le stampe, tutte eseguite a mano su gelatina d'argento, contengono una profondità ineguagliabile, cosa che il monitor non può interpretare.

Davide Rossi